Bellezza e cura della persona

Nonino: dal 1897 distillatori friulani d’eccellenza

Buongiorno amici,
oggi si parla di grappe e acquaviti, che non sono la stessa cosa, come fino a qualche tempo fa pensavo. La sostanziale differenza tra le due è che la prima deriva dalla distillazione di vinaccioli, la seconda dalla distillazione di uva fermentata.
Chi di distillati si intende e ha fatto del suo metodo un nome conosciuto e apprezzato in tutto il mondo è senz’altro la famiglia Nonino.
Nonino ha alle sue spalle una storia lunga e affascinante, fatta di successi e di scoperte innovative che hanno rivoluzionato il modo di distillazione.
La famiglia Nonino, sin dal lontano 1897, si dedica all’arte della distillazione con Orazio Nonino che intraprende l’attività equipaggiato di un alambicco su ruote.
Successivamente decide di trasferirsi a Ronchi di Percotto dove stabilisce sede fissa.
Nel 1973 da Benito e Giannola arriva l’idea rivoluzionaria che cambia il modo di produrre e presentare la grappa, il successo è mondiale ed i Nonino vengono presto presi come esempio grazie alla loro intuizione di distillare separatamente le vinacce dell’uva Picolit, inventando così il metodo Monovitigno® Nonino.

Prestigioso è il Premio Internazionale Nonino, istituito dalla famiglia nel 1975, inizialmente voluto per tenere accesa l’attenzione e salvaguardare i vitigni autoctoni pericolosamente in via di sparizione, trasformato poi in una celebrazione della cultura contadina che si dimostra costantemente attuale: si tratta di un riconoscimento culturale-letterario-eno-gastronomico molto ambito che ha visto premiati negli anni personalità della letteratura, dello spettacolo, del giornalismo e della cultura italiana ed internazionale che hanno dato importante contributo nel rappresentare con le loro opere e con il loro lavoro, la cultura contadina…ne cito alcuni che credo conosciate: Tonino Guerra “Il miele”, Giorgio Bocca “Italia anno uno”, Ermanno Olmi “L’albero degli zoccoli”, Tullio Kezic “La civiltà contadina in mezzo secolo di cinema italiano”, Franco Loi “Liber”e tanti altri ancora.

Altra idea innovativa e di successo arriva nel 1984 quando creano l’acquavite d’Uva ‘UE® distillata dall’uva intera ed ottengono, senza non pochi ostacoli, l’Autorizzazione Ministeriale alla Produzione dell’Acquavite d’Uva; anche questo successo spinge distillatori italiani ed esteri a prendere come modello le tecniche di distillazione Nonino.
Proseguendo, la famiglia vive un crescendo aziendale accompagnato da numerosi riconoscimenti e nuovi successi: nel 2000, dopo anni di ricerca, nasce Gioiello® il distillato della “Purezza”: l’acquavite ricavata dalla distillazione di solo miele ed è l’ennesimo plauso internazionale che i Nonino ricevono.

Attualmente i Nonino -ristabilendo nel 2004 gli alambicchi artigianali discontinui a vapore a Ronchi di Percoto- è e si conferma l’unica distilleria al mondo composta da 5 distillerie artigianali di 12 alambicchi ciascuna (una per ogni componente della famiglia e 6 per i nipoti), con un numero così elevato di alambicchi gli è possibile lavorare a pieno regime, distillando in tempo reale le vinacce fresche, appena svinate, impedendo così che si formino delle impurità e dell’alcol metilico che sono caratteristiche delle vinacce non fresche ed insilate (stoccate in silos). Questo fa delle grappe Nonino dei distillati di altissima qualità e dalle caratteristiche organolettiche eccellenti.

I prodotti Nonino comprendono una vastissima gamma di distillati, elegantemente presentati in bellissime bottiglie dallo stile inconfondibile, dalle linee semplici ma raffinate, belle da vedersi e da esporre.

Parlando delle eleganti confezioni Nonino, non posso non citare la preziosa collezione di bottiglie iniziata nel 1984 e commissionata alle mani esperte del maestro vetraio Venini per celebrare la nuova Acquavite d’uva UE®: l’antica arte della distillazione Nonino si unisce a quella della lavorazione del vetro di Murano ed insieme fanno mostra di sé nella Collezione Permanente del Design Italiano del Triennale Design Museum, con una collezione di 27 decanter millesimati e numerati, soffiati a “mano volante” dai Maestri Vetrai: Venini, Baccarat e Riedel.

Nonino è sinonimo di artigianalità, tradizione, intraprendenza, creatività, rinnovamento, eleganza e soprattutto di qualità d’eccellenza che rende onore al nostro paese facendosi dimostrazione della grandezza del Made in Italy.

Dopo questa breve sintesi (ci sarebbe molto più da dire) sui distillatori Friulani più famosi al mondo, vado a mostrarvi/presentarvi la Grappa Monovitigno® Chardonnay Bianco e l’Amaro Quintessentia®.

Grappa Monovitigno® Chardonnay Bianco Nonino 

La grappa è il distillato più antico e tradizionale tipico del nord Italia e si ottiene distillando la vinaccia (la parte solida dell’uva) attraverso degli strumenti detti alambicchi. La famiglia Nonino rivoluziona questo metodo che vedeva distillare vinacce di uve miste e distilla per prima della grappa da vinacce del medesimo vitigno (da uve Picolit), nasce la grappa Monovitigno® Nonino.

Questa è distillata da selezionate uve raccolte fresche e morbide di Chardonnay Bianco.
E’ una grappa dal gusto fine, elegante, con sentore di mela e crosta di pane.
E’ molto gradevole, delicata e profumata, gradita anche al mio palato non avvezzo a degustare alcolici così “importanti”. Il maggiore apprezzamento le arriva da mio marito che ha gradito molto questo distillato, sottolineandone  l’alta qualità.
La grappa Nonino di Chardonnay Bianco ha 42% vol,  viene fatta fermentare in tini di acciaio inossidabile a temperatura controllata, viene successivamente ed immediatamente distillata in maniera da evitare fermentazioni secondarie che ne pregiudicherebbero l’assoluta qualità. La distillazione avviene in maniera artigianale, eseguita lentamente per consentire la giusta evaporazione e il conseguente mantenimento di tutte proprietà organolettiche.
Si degusta al meglio servendola a 12° circa o in un bicchiere ghiacciato di tipo aperto a corolla di tulipano, lasciandola riposare alcuni minuti prima di degustarla, così che ossigenandosi si esaltino i profumi e diano la giusta armonia olfatto-palato.

Disponibile in diversi formati e confezioni, quella che vi mostro in foto è la bottiglia da 350 ml, contenuta in scatola di cartoncino e al cui interno è allegato un libricino con consigli per la corretta degustazione e alcune proposte di cocktail.

– Amaro Nonino Quintessentia – 

Altro fiore all’occhiello di casa Nonino è l’amaro Quintessentia: elegante e dal sentore di erbe montane, nobilitato da acquavite d’Uva UE® invecchiata in barriques.

Ideale come digestivo servito a temperatura ambiente, ma anche come aperitivo in bicchiere tumbler, ghiaccio tritato e una fetta d’arancia.
L’amaro Nonino è delicato, molto aromatico e mediamente amarognolo, ha 35% vol e si presta bene per la preparazione di cocktail e long drink.
Anch’esso disponibile in formati e confezioni differenti, viene accompagnato da libricino cocktail dal quale prelevo il Summertime – mi sembra ottimo da suggerirvi visto il periodo in cui siamo- e ve ne trascrivo la ricetta.

– Summertime- 

Cocktail ideato dal Barman Jorg Krause, Monaco.

Ingredienti: 

  • 3 cl Amaro Nonino Quintessentia
  • 2 cl Grappa Nonino Monovitigno Moscato
  • 1 cl sciroppo di fragole
  • 2 cl succo di lime fresco
  • 1 cl succo di limone fresco

Esecuzione:
Versare tutti gli ingredienti nello shaker, aggiungere ghiaccio a cubetti, chiudere e agitare energicamente.
Filtrare con uno strainer (attrezzo in foto) e servire in una coppa da cocktail raffreddata.
Decorare con una fragola.

Con questo cocktail vi saluto e approfitto per augurarvi buona estate, non prima di lasciarvi i riferimenti utili.

Nonino Distillatori in Friuli dal 1897
33050 Percoto, Udine.

[email protected]

www.nonino.it

fan page facebook 

VialedeiPensieri11

Blogger appassionata di cosmetica, make up e moda. Nei miei blog e social tratto principalmente di bellezza e cura della persona, ma senza precludermi ad alcun argomento, proponendovi di tanto in tanto le mie realizzazioni in cucina, giardinaggio, acquariofilia, consigli di lettura e dritte per lo shopping.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.