5 piante da regalare a Natale

5 piante da regalare a Natale

Regalare delle piante o dei bouquet di fiori a Natale è senza dubbio un’ottima idea. Un regalo semplice che rinfresca, decora e profuma l’ambiente e rallegra la vista. Vediamo quali sono le tipiche piante natalizie che potreste donare.

1) Stella di Natale, un classico

La pianta forse più rappresentativa del Natale è la stella di Natale, chiamata anche Poinsettia (il suo nome scientifico è Euphorbia pulcherrima). È un regalo che sarà sicuramente apprezzato per la bellezza della pianta: le sue grandi foglie rosso fuoco non possono che abbellire la casa e darle un tocco ancora più natalizio. La stella di Natale è un’ottima pianta da donare anche perché, se le vengono rivolte le giuste attenzioni, dura molto. Infatti, dopo la fioritura natalizia, la stella di Natale perde le foglie, ma se verrà riposta in un luogo luminoso e poi riportata all’interno dopo l’estate, ricomincerà a fiorire!

2) L’agrifoglio

Altra pianta tipicamente usata per far gli auguri a Natale è l’agrifoglio, il cui nome botanico è Ilex. Il suo nome significa “foglia appuntita” ed è famoso per i suoi frutticini rossi. È una buona idea regalarla a Natale perché porta con sé l’odore dei boschi in cui cresce spontanea e contribuisce a rendere l’atmosfera di casa ancora più magica. Inoltre è una pianta molto resistente e si dice che regalarla porti fortuna.

3) Il ciclamino

Il ciclamino è una piantina perfetta da regalare a Natale! In questo periodo infatti la troverete esposta in qualsiasi fioraio e, se non avete tempo per andare a comprarla, potrete facilmente ordinare i fiori online. Il ciclamino è una pianta invernale, fiorisce di solito in autunno e in inverno. I fiori della pianta poi presentano un vasto ventaglio cromatico e quindi riuscirete ad incontrare qualsiasi gusto. È una pianta perfetta anche chi non ha il pollice verde: prendersene cura, infatti, è davvero molto semplice.

4) Il pungitopo

Il Ruscus aculeatus, comunemente chiamato pungitopo, è una pianta perenne molto usata come pianta ornamentale nel periodo natalizio. Il nome bizzarro le deriva dal fatto che in passato i contadini la usavano per proteggere le provviste alimentari da topi e altri animali, per via delle sue foglie appuntite. Il pungitopo, come l’agrifoglio, era anticamente considerata una pianta porta fortuna e quindi ancora oggi è molto comune regalarlo a Natale per augurare il meglio a qualcuno e anche per adornare la casa. Il pungitopo inoltre possiede alcune proprietà che portano benefici alla nostra salute.

5) Il vischio

Anche il vischio, Viscum album, è una pianta di buon augurio secondo varie leggende e tradizioni. Innanzitutto nella cultura celtica era considerata una pianta sacra e perciò veniva donata agli dei in cambio di protezione contro il male.

Sicuramente conoscerete l’usanza di baciarsi sotto al vischio. Ecco, questa è una leggenda scandinava che riguarda i figli degli dei Odino e Frigg: Balder e Loki. Loki, invidioso del fratello buono Balder, decise di ucciderlo. La madre, Frigg, per proteggere il figlio Balder riuscì a ottenere la parola da tutti, piante e animali compresi, che avrebbero difeso il giovane. La dea Frigg fece giurare tutti tranne il vischio, che era innocente. Loki trovò così il modo per far uccidere il fratello: costruendo una freccia col vischio. La freccia di vischio uccise Balder che però tornò magicamente in vita. La dea Frigg, dopo questo miracolo, iniziò a baciare chiunque passasse sotto la pianta. E così nacque la tradizione. 

Viale dei Pensieri 11 approfitta di questo post per augurare a tutti voi un sereno Natale e felici feste.

B U O N   N A T A L E 

Blogger appassionata di cosmetica, make up e moda. Nei miei blog e social tratto principalmente di bellezza e cura della persona, ma senza precludermi ad alcun argomento, proponendovi di tanto in tanto le mie realizzazioni in cucina, giardinaggio, acquariofilia, consigli di lettura e dritte per lo shopping.

11 thoughts on “5 piante da regalare a Natale

  1. Tra queste 5 piante ne compro sempre e solo una per un semplice motivo: il ciclamino da il mio fiore preferito e poi ce ne sono di stupendi e di colori molto particolari ( senza contare che mia nonna non ha solo il pollice, ma tutta la mano verde e a fine stagione mi basta darli a lei per far si che durino per anni!)

    1. Meraviglioso anche il ciclamino, oltretutto non è nemmeno particolarmente difficile da curare se si rispettano alcune semplici ma fondamentali accortezze.

  2. Non conoscevo tutte queste particolarità per le piante natalizie 😍 io porto sempre un centrotavola con stella di Natale e vischio quando vado ai classici pranzi in famiglia, ma da quest’anno lo farò con più gusto! 😊 me piace tanto la stella di Natale in vaso, quest’anno la vorrei bianca, ma non riesco mai a farla arrivare all’anno nuovo 😢

    1. Bella anche bianca, si trovano facilmente nei centri di giardinaggio nella mia zona, ma credo di non averla mai avuta oltre al colore rosso (c’è anche rosa e variegata).
      Anche a te suggerisco la lettura del mio articolo su come prendersi cura della Pionsettia, ci sono diverse informazioni utili che potranno aiutarti a non farla perire >>> Stella di Natale

  3. Io mi tengo sempre sul classico e mi regalo e regalo la Stella di Natale, è una pianta che amo e che decora il Natale come nessuna. Nel mio giardino però non manca l’agrifoglio e qualche altra pianta (non ricordo i nomi) che in questo periodo hanno le bacche rosse, sono molto belle.

    1. Anche io penso che la più natalizia e decorativa sia la Stella di Natale, è una pianta che amo e che non manca mai nella mia casa, a Natale e non.

  4. Il vischio me lo portava ogni 1 gennaio mio padre, era un rito ormai 🙂
    Io le Stelle di Natale non sono capace a mantenerle vive, credo che il posto non sia adatto e dopo un po’ si lasciano andare fino a seccarsi, peccato perché sono bellissime!

    1. La Stella di Natale non è facilissima ma conoscendo le sue necessità si riesce a mantenerla e farla crescere rigogliosa. Io in diverse occasioni sono riuscita a portarla avanti anche per alcuni anni, l’ultima, nonostante fosse al riparo sotto una terrazza, è perita colpa di una nottata di gelo intenso non previsto. Comunque nella mia rubrica dedicata a fiori e piante trovi un articolo su come prendersi cura della Stella di Natale, potrebbe esserti utile 😉 vedi qui >>> Stella di Natale

  5. Ma che bella la storia del vischio, mi ero sempre chiesta il perchè di questa tradizione del bacio.
    E’ vero che la stella di Natale sopravvive anche dopo le feste, i miei suoceri ne hanno una da anni, che si “spoglia” per un po’ di mesi, poi ritorna magicamente in vita l’inverno successivo, rivestendosi di rosso 😍

  6. sono tutte e cinque piante che adoro non poco…… io adoro soprattutto la stella di Natale…. dalla classica a quella con colori più particolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: