Pesce Fantasma, Oltretomba, Pesce di Vetro scientificamente Kryptopterus Bicirrhis

Da qualche tempo sono entrati a far parte della comunità ospitata all’interno del mio acquario cinque esemplari di Kryptopterus Bicirrhis.

Pesce fantasma 1

Il loro arrivo non è stato voluto da me, ma senza dubbio è stato molto gradito. Mi sono stati regalati come pensierino di compleanno e sono stata contentissima di inserire in vasca questi singolari pesci.

Ovviamente l’autore del cadeau si è prima informato sulla compatibilità di questa specie con quelle già presenti in vasca, come anche delle esigenze per acqua e alimentazione degli stessi.

Curiosissimi e singolari hanno una caratteristica che li rende davvero unici e che gli è valsa appellativi come: pesce gatto fantasmapesce oltretombapesce di vetropesce invisibile, coltello di vetrosiluro di vetro indiano.

Insomma, i nomi alternativi si sprecano, io li chiamo semplicemente fantasmini.

Il nome scientifico è Kryptopterus Bicirrhis e sarebbe giusto chiamarli con il loro vero nome, ma i nomi scientifici sono sempre così difficili da ricordare e, specie in questo caso, di gran lunga meglio il nome comune.
Pesce fantasma 2

Il Pesce Fantasma appartenente alla famiglia dei siluridaeabita le acque dolci di Tailandia, Malesia e Indonesia.

Il pesce fantasma ha la testa appiattita e dei lunghi barbigli che sono caratteristiche tipiche del pesce gatto.
Il suo corpo è snello e allungato ed è completamente trasparente, tanto che si possono osservare bene la sacca che contiene gli organi e lo scheletro.

E’ un piccolo pesce pacifico e da quel che posso osservare tollera bene la presenza di altre specie di pesci anche allegri e iperattivi come i Guppyes.
Pesce fantasma 4

Il Pesce Fantasma vive in branco. E’, infatti, sconsigliabile allevarlo singolarmente perché tenderebbe ad isolarsi fino a lasciarsi morire.

Vedrete i Pesci Fantasma sempre insieme, vicini e compatti nuotare armoniosamente in gruppo.

Ai miei cinque esemplari ne aggiungerò presto altrettanti, così da avere un piccolo branco di 10, che sarebbe poi il numero minimo consigliato.

I Pesci Fantasma hanno bisogno di ampi spazi, anche se non sono particolarmente attivi, anzi,vengono considerati dei sedentari. Il loro nuoto è caratterizzato da movimento lento e ondulatorio ma all’occorrenza sanno essere agili e scattanti.

I Pesci fantasma sono abbastanza timidi e non amano un ambiente troppo illuminato, sarà opportuno avere un buon numero di piante in acquario così da garantire loro delle zone in ombra e più appartate.

I miei, infatti, hanno scelto una zona in penombra dove gli altri pesci tendono a non stazionare, è un angolino appartato tra piante e arredi dove trovano sufficiente posto per muoversi e si sentono al sicuro e indisturbati.

Pesce fantasma 3

I Pesci Fantasma nuotano per lo più tra metà vasca e fondo, difficilmente li si vede salire in superficie escludendo il momento in cui gli si somministra il cibo.

Sono pesci che non hanno grosse esigenze, come tutti gli animali occorre averne la giusta cura, essi sono particolarmente indicati anche ai neofiti perchè sono tranquilli e non danno problemi, dovremo aver cura di nutrirli correttamente ed evitargli sbalzi di temperatura dell’acqua perchè la loro conformazione fisica li rende più sensibili di altre specie.

La loro alimentazione è fatta prevalentemente di cibo vivo (quindi ricordate che pesci molto piccoli e avannotti saranno per loro pappa buona), ma si può tranquillamente ripiegare su mangimi granulari o larve surgelate. Io posso confermare che apprezzano di gusto anche il classico mangime in fiocchi, che però non sarà sufficiente a garantirgli una corretta e completa alimentazione, nutriteli anche con artemia, dafnia e tubifex.

I valori ideali dell’acqua nella quale andare ad ospitare i pesci fantasma sono questi:

  • Ph tra 6.5  7.5
  • GH tra 10 e 12
  • temperatura dell’acqua tra i 20° e i 25°.

Pesce fantasma 5

Il dimorfismo sessuale del pesce fantasma non è affatto evidente, risulta difficile infatti distinguere la femmina dal maschio.

Accoppiamento e riproduzione in cattività rimangono un mistero, sporadici sono i casi e poche le informazioni reperibili a riguardo.
In commercio si trovano pesci fantasma colorati, questo perché vengono loro iniettate o fatte assumere delle sostanze coloranti, la pratica è vietata ma la vendita non lo è (bella contraddizione!). Io sono molto contraria a queste cose, è un pesce molto bello così, ha un bel colore grigio argento opale e non ha alcun bisogno di essere abbellito ulteriormente con colorazioni che non sono proprie per sua natura; al tal proposito mi sento di sconsigliarvi l’acquisto di animali colorati artificialmente, che siano pesci fantasma o di altra specie.

In natura le loro dimensioni massime arrivano fino a 15 cm, in acquario tra i 9 e 10,difficilmente di più, quelli che ho io sono lunghi circa 4-5 cm.

Consiglio questo pesce insolito, carino, timido, scenografico, facile da allevare.

6 pensieri riguardo “Pesce Fantasma, Oltretomba, Pesce di Vetro scientificamente Kryptopterus Bicirrhis

  • maggio 4, 2016 in 5:48 am
    Permalink

    In effetti hanno un aspetto un pochettino inquietante, ma sono davvero suggestivi.
    Pensavo al fatto che vivano necessariamente in branco o si lasciano addirittura morire, fa di loro degli animali spiccatamente sociali, al di là dell’aspetto macabro da oltretomba 😀

    Risposta
    • maggio 4, 2016 in 7:31 am
      Permalink

      Socializzano ma solo tra di loro, si cercano a vicenda e fanno gruppo, ma mai si mischiano agli altri abitanti dell’acquario, stanno sempre nel loro posticino. Aggiungo che quando si spengono le luci loro diventano appena più attivi e salgono in superficie e la loro livrea appare iridescente. Sono pesci davvero singolari.

      Risposta
  • maggio 4, 2016 in 10:31 am
    Permalink

    Sono davvero ignorante in fatto di acquari e pesci, eppure solo guardando le tue foto mi viene voglia di inoltrarmi in questo mondo per me sconosciuto!! Davvero bello il tuo acquario

    Risposta
  • maggio 4, 2016 in 5:10 pm
    Permalink

    Non sono un’esperta di acquari e pesci ma questa specie è davvero curiosa e bizzarra per la sua natura cosi’ dire “trasparente” !
    Ho chiamato subito mia figlia per farglieli vedere ed abbiamo letto insieme con piacere tutto l’articolo.
    Visto che sta studiando l’ecosistema marino le è servito anche come approfondimento scolastico!

    Risposta
  • maggio 4, 2016 in 5:23 pm
    Permalink

    che cariniii questi pesci, sembrano davvero di vetro. Mi piacerebbe avere un acquario ma non so se avrei la tua pazienza

    Risposta
  • maggio 4, 2016 in 6:47 pm
    Permalink

    Mio marito è un grande appassionato di pesci ed acquari. Gli ho fatto vedere questo tuo post e mi ha detto che vorrebbe anche lui il pesce fantasma. Ottime info a riguardo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *